giovedì 23 febbraio 2017

English? Yes, please #1

Rubrica a cadenza casuale inventata da me in cui vi racconto
quali titoli in inglese sono finiti nella mia TBR.

Ciao a tutti, lettrici e lettori, e bentornati sul blog. Oggi, in questa prima puntata della rubrica English? Yes please vi parlo di Caraval, di Stephanie Garber, uscito da meno di un mese e già finito in cima alla mia TBR.

 Caraval
di Stephanie Garber
Ed: Flatiron Books - 407 pagine
Copertina rigida: 12.92 euro - Brossura: 12.63 euro - Kindle: 6.38 euro

Benvenuti a Caraval, dove nulla è come sembra. Scarlett non ha mai lasciato la piccola isola di Trisda, anelando da lontano le meraviglie di Caraval, una performance annuale lunga una settimana dove il pubblico partecipa allo show. Caraval è magia, mistero, avventura. E per Scarlett e la sua amata sorella Tella rappresenta la libertà e la fuga dal loro padre oppressivo.
Quando il tanto atteso invito a Caraval arriva, sembra che i loro sogni si avverino, ma non appena arrivano a destinazione Tella sparische, rapita dal geniale organizzatore dello show, Legend.
A Scarlett è stato detto che tutto ciò che accade al Caraval non è che una elaborata performance: ciononostante, presto si ritrova al centro di un pericoloso gioco d'amore, magia e dolore. Realtà o finzione che sia, Scarlett deve trovare Tella prima che il gioco finisca o sua sorella sparirà per sempre.

Già dalla trama questo libro si presenta come una vera bomba. L'atmosfera mi ricorda decisamente Il circo della notte, con questo misterioso show che si rivela essere pura magia. Diciamo che in Caraval forse c'è il dubbio che sia magia vera o finzione, anche se devo leggerlo per esserne sicura. In più le edizioni originali hanno una particolarità molto carina: al di sotto della sovracoperta si possono trovare 4 disegni differenti. Sono super curiosa di sapere quale toccherà a me! Di sicuro sarà uno dei primi libri che comprerò con il prossimo ordine Amazon.



Wintersong
di  S. Jae-Jones
Ed: Thomas Dunne Books - 436 pagine
Copertina rigida: 14.03 euro - Brossura: 7.95 euro - Kindle: 7.55 euro

Per tutta la sua vita, Liesl ha ascoltato storie sul bellissimo e pericoloso Re dei Goblin, fiabe che hanno catturato il suo spirito e ispirato le sue composizioni musicali. Ora che ha diciotto anni, Liesl non può impedirsi di pensare che i suoi sogni musicali e le sue fantasie infantili stanno scivolando via sempre più.
Ma quando sua sorella viete rapita dal Re dei Goblin, Liesl deve compiere un viaggio fino all'Underground per salvarla. Trascinata nello strano e accattivante mondo che vi scopre e attratta dal misterioso uomo che lo governa, Liesl si trova ad affrontare una decisione impossibile. In una corsa contro il tempo, Liesl deve scoprire la sua vera identità prima che il suo Fato venga deciso.

Anche qui abbiamo due sorelle, di cui una viene rapita dal misterioso bellone di turno. Forse sono monotematica o forse è solo un caso, ma Wintersong mi ha presa già dalla copertina: io colleziono palline di neve, come posso non averne una anche sulla copertina di un libro?
Copertina a parte, ciò che mi attrae di più di questo romanzo è il fatto che l'autrice ha dichiarato in una discussion su Goodreads di aver scritto questo libro per se stessa quando aveva sedici anni. Questa dichiarazione mi ha fatta riflettere, perché ultimamente fioccano autori e autrici emergenti il cui solo scopo è fare soldi facili vendendo luoghi comuni: chi scrive con passione, invece, deve principalmente scrivere per se stesso (se poi i soldi arrivano non è che ci si debba sputare sopra, chiaro, però...). Quindi sono molto curiosa di darle una possibilità. In più, diciamocelo, chi è che non si è ancora innamorata del Re dei Goblin a questo punto?

2 commenti:

  1. Caraval mi ispira da morire. Hai ragione, ha un qualcosa che richiama Il Circo della Notte, forse sarà anche per questo che mi attira così tanto *w*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, forse è proprio per quello *-* il dubbio che mi rimane però è di rimanere delusa se per caso fosse effettivamente troppo simile a Il Circo della Notte, non vorrei fosse solo una replica

      Elimina