lunedì 15 maggio 2017

RELEASE PARTY | "The Midnight Sea" di Kat Ross

Buongiorno lettori! Oggi sono particolarmente fiera di scrivere questo post, perché significa che finalmente arriva in Italia The Midnight Sea, il primo volume di una serie scritta da Kat Ross che avevo già letto in inglese l'estate scorsa e che finalmente sbarca anche sulle nostre coste! Scopriamolo insieme!

The Midnight Sea - Il quarto elemento (vol.1)
di Kat Ross
Ed: Dunwich Edizioni - 300 pagine
Ebook: 3.99 euro - Cartaceo: 14.90 euro

Sono la luce contro l’oscurità.
L’acciaio contro la negromanzia dei Druj.
E usano demoni per cacciare altri demoni...

Nazafareen vive per la vendetta. È una ragazza dell’isolato clan Four-Legs e tutto ciò che sa dei Water Dog del Re è che legano a sé delle creature malvagie chiamate daeva per proteggere l’impero dai non-morti. Ma quando arrivano degli esploratori per reclutare persone con il dono, afferra al volo l’opportunità di unirsi alle loro file per dare la caccia ai mostri che le hanno ucciso la sorella. Segnata dal dolore, è disposta a pagare ogni prezzo, anche se significa legarsi a un daeva chiamato Darius. Umano solo nell’aspetto, possiede un potere terrificante, controllato da Nazafareen. Ma i bracciali d’oro che li uniscono hanno un indesiderato effetto collaterale. Ciascuno prova le emozioni dell’altro, e l’umana e il daeva cominciano a diventare pericolosamente intimi. Mentre inseguono un nemico mortale lungo l’arida Great Salt Plain fino alla scintillante capitale Persepolae, dissotterrando i segreti del passato di Darius, Nazafareen è costretta a mettere in dubbio la schiavitù dei daeva e la sua stessa lealtà nei confronti dell’impero. Ma con un male antico che si agita al nord e un giovane conquistatore che controlla l’ovest, il destino dell’intera civiltà potrebbe essere in pericolo…

«Un fantasy avvincente con un peso morale e una narrazione sostanziosa che lascerà i lettori soddisfatti. La Ross evoca una storia epica con demoni e daeva, famiglia, dolore e il tumulto di un regno in pericolo.»
Kirkus Reviews

«Un libro coinvolgente e glorioso, pieno di azione!»
I Am Kinda Busy Reading

«In The Midnight Sea, Kat Ross realizza un fantasy appassionante di proporzioni impareggiabili che ha rubato un pezzo del mio cuore. Attenti al vostro.»
Flylef Reviews

«Odio davvero l’espressione epico perché, ammettiamolo, è abusata e ha perso il suo vero significato, ma questo libro merita quella parola.»
Book Reader Chronicles

«The Midnight Sea ha tutto ciò che mi piace in un fantasy e anche di più. Lo raccomando caldamente a tutti i lettori che amano la magia, eroine che spaccano e una storia travolgente.»
Cover2Cover Reviews

«Kat Ross crea un ricco mondo fantasy, pieno di creature nuove e spaventose, molti poteri magici e una trama laboriosamente intricata che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.» 
Books Briefs

Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare cose. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day e della serie Il Quarto Elemento. Adora i miti, i mostri e scenari da apocalisse. Per altre informazioni sui libri di Kat, puoi trovarla alla pagina katrossbooks.com.

Molto bello!

Ho amato questo libro dal profondo del cuore per tutta una serie di motivi.

Prima di tutto, l'ispirazione del libro: la mitologia e la poesia persiana sono tra le mie preferite al mondo, leggendo questo romanzo ho ritrovato molte di quelle immagini che fanno parte della letteratura persiana. A tratti mi ha ricordato alcuni testi di Nezami Ganjavi. Con queste premesse, quindi, era matematico che mi sentissi attratta da questo romanzo anche solo leggendone la sinossi.

Lo stile: mi piace, semplicemente mi piace. Frasi brevi e incisive, senza periodi lunghi: molti sono convinti che un periodare chilometrico li renda più bravi agli occhi degli altri, ma io sono sempre stata convinta che saper dire tante cose con poche parole sia un'arte. Questo aspetto della Ross mi piace da morire, è veramente piacevole da leggere e rende il romanzo incalzante, vivace. Come una canzone con un bel ritmo, permette al lettore di non sentirsi mai annoiato: a volte capita anche nei libri più belli che ci sia qualche brano particolarmente noioso, ma in The Midnight Sea non mi è mai capitato di trovarne.

L'ambientazione è un altro punto su cui riflettere e di cui apprezzare la costruzione. Ormai il mondo del fantasy per ragazzi è inflazionato e riuscire a colpire per la propria capacità di innovare il genere non è una cosa da tutti i giorni. Per fare un esempio: mondi medievali simili al nostro con gnomi, nani e draghi sono letteralmente ovunque. Con questo non voglio assolutamente dire che non sia bello leggere romanzi che su questo punto investono poco, sia chiaro. Però è vero che la Ross, nel suo romanzo, ha sviluppato un ambiente già ben definito (l'Impero Persiano) e ne ha fatto un mondo nuovo. Non è da tutti, spesso si rischia di scadere nel banale, ma la Ross non mi ha affatto delusa, anzi, mi ha convinta a leggere ancora altre pagine anche quando avevo sonno.

I personaggi non sono affatto male, devo ammettere che anche qui è stato fatto un lavoro molto buono: sono tutti ben costruiti, imperfetti e di conseguenza molto realistici. Non mi capita quasi mai di trovare un romanzo in cui tutti i personaggi mi piacciono, in cui tutti sono ben fatti allo stesso modo, eppure qui è successo. Anche la questione romantica, pur condendo la trama in modo molto dolce, non sfinisce il lettore, è piacevole e la protagonista non ne è totalmente sopraffatta.

C'è un'unica piccola nota negativa: nell'edizione italiana è stato scelto di mantenere l'inglese per definire alcuni nomi di clan e gruppi sociali. Se nella versione originale ciò è normale, essendo scritta in inglese, in lingua italiana non apprezzo questa scelta più di tanto, non perché abbia qualcosa contro la lingua (ho letto il romanzo in inglese prima che in italiano, quindi...) ma perché trovo che sia una scelta senza un vero senso. Sarebbe come leggere "Rivendell" al posto di "Gran Burrone": è meno immediato e non comunica lo stesso effetto se non dopo qualche secondo, quindi perde un po' di magia. Ciò detto, rispetto la decisione della Dunwich perché il romanzo è comunque stupendo.

Personalmente non vedo l'ora di leggere i prossimi volumi! Quattro cuoricini ben meritati!

2 commenti:

  1. Sto vedendo questo titolo un po' dappertutto e mi ispira da morire! Lo metto subito in wl*-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio vivamente! E' una lettura leggera, ma molto piacevole! <3

      Elimina